martedì 26 gennaio 2016

NOI E I NOSTRI LIBRI - SAL Sisters di Giusy Moscato - i personaggi

Buondì, Lettori!!! Oggi continuamo con la presentazione (o meglio, ri-presentazione) di SAL Sisters di Giusy Moscato! :)

Partiamo con le interviste ai personaggi!! Ecco a voi... Rebecca!

Giusy: Ciao Rebecca. Grazie per esserti resa disponibile per questa intervista.

Rebecca: Non sono molto propensa a parlare di me, ma avevo forse scelta? Il mio destino è nelle tue mani…

Giusy: Eheh :D Allora, partiamo dall’inizio. Come ti chiami?

Rebecca: Abbiamo deciso di mettere a nudo la mia identità, eh? Sono Rebecca Drake.

Giusy: Hai qualche soprannome?

Rebecca: Sul lavoro sono semplicemente “Lei”.

Giusy: Invece so che qualcuno usa un vezzeggiativo particolare con te.

Rebecca: Sì, Jack mi chiama Becky. ^_^

Giusy: Quanti anni hai?

Rebecca: Cresco nel corso del libro, quindi orientativamente dai 10 ai 55 anni. :) Il periodo migliore della mia vita, però, è stato intorno ai 27 anni.

Giusy: Prima parlavi di lavoro… che cosa fai nella vita?

Rebecca: Sono una spia. È un mestiere di famiglia che coinvolge tutti i Drake.

Giusy: Quindi non ci dirai mai il tuo punto debole, vero?

Rebecca: Scordatelo! :P Posso solo dirti che tengo molto alla mia famiglia.

Giusy: Qual è il tuo più grande sogno?

Rebecca: Essere finalmente felice. Sembra che tu faccia di tutto per impedirmelo.

Giusy: Scusa.. serve ai fini della storia. E, a proposito, che cosa ti renderebbe felice?

Rebecca: Poter stare con le persone che amo senza niente o nessuno che tenta di strapparmeli via.

Giusy: Il giorno più bello della tua vita? Attenta agli spoiler…

Rebecca: Quando è nata la mia ultima figlia. Credevo di avere finalmente raggiunto la felicità.

Giusy: Okay, evito di compiacermi dei tuoi drammi. Il giorno più brutto invece?

Rebecca: Vuoi un elenco dettagliato? Ogni singolo giorno in cui ho perso una persona che amavo, a partire da mia madre, nello stesso momento in cui sono nata. :(

Giusy: C’è una persona che stimi in modo particolare?

Rebecca: Mio fratello Eric. So che lo stimi anche tu. :P

Giusy: Ehm, quella è un’altra storia. *arrossisce* Sei mai stata innamorata?

Rebecca: Due volte. E per due volte li ho persi. :(

Giusy: E li hai mai traditi?

Rebecca: La prima volta che ho baciato Jack mio marito era morto da soli pochi giorni. Mi è sembrato di tradirlo, anche se lui ormai non c’era più.

Giusy: Cosa ti fa innamorare di una persona?

Rebecca: La sua capacità di farmi sentire al sicuro, protetta.

Giusy: Che animale vorresti essere? A parte una mantide religiosa. :P :D

Rebecca: Certo che sei proprio simpatica. -_- Non è colpa mia se i miei mariti muoiono. Okay, forse un po’. :( Mi piacerebbe essere agile come un felino. Magari un bel gatto nero.

Giusy: Ti si addice la figura di catwoman. ;) Hai paura di qualcosa?

Rebecca: Di perdere le persona che amo. Ah, vero… le ho già perse.

Giusy: Come ti immagini fra 20 anni?

Rebecca: Spero di poter ritrovare la mia famiglia e di vivere insieme a loro.

Giusy: Te lo auguro.

Rebecca: Sì, come no! -_- Guarda che ti conosco!

Giusy: Eheh :) Adesso vado. Devo intervistare Tom. ;)

Rebecca: Salutamelo! <3 Ah, no, aspetta… lui non ha la più pallida idea di chi io sia. :)

Giusy: Sei tu quella che agisce nell’ombra. ;) Ciao Becky! :)

Rebecca: Ciao a te e… guardati alle spalle. ;)

La prestavolto di Rebecca è Kristen Stewart. :)
Kristen Jaymes Stewart è nata il 9 aprile 1990 a Los Angeles, da piccola ha vissuto per alcuni mesi in Colorado e in Pennsylvania. Entrambi i suoi genitori, John e Jules, lavorano nella televisione. Ha tre fratelli: Cameron, che lavora, Dana e Taylor (gli ultimi due sono stati adottati). 
Kristen ha studiato a casa per tutti gli anni delle superiori a causa del suo lavoro.
Ha iniziato a lavorare come attrice all’età di otto anni. Il primo ruolo importante è stato in “La sicurezza degli oggetti” nel 2001. Nel 2002, invece, a lavorato con Jodie Foster in “Panic Room”. A 17 anni ha ottenuto il ruolo di Bella Swan in “Twilight”, che l’ha resa famosa in tutto il mondo. Ciononostante, in seguito ha continuato a recitare in film indipendenti, come “Adventureland” e “Welcome to the Rileys”. 
Nel 2010 ha interpretato Joan Joett in “The Runaways”. Altri film famosi sono “Biancaneve e il cacciatore”, “Camp X-Ray” e “Sils Maria”.
Ha tre cani, Bear, Bernie e Cole, e un gatto, Max Jella.
Ha due case, una a Malibu e una a Los Feliz.
Il suo film horror preferito è “Shining”.
Suona la chitarra acustica ed elettrica, e la tromba.
Le piace fotografare.

“La bambina era l’esatta copia di sua madre, morta dandola alla luce. Il suo dolce sorriso e i suoi occhi profondi ricordavano costantemente a Frank perché si era innamorato di quella donna anni prima. Ogni volta che guardava la propria discendente, si riapriva nel suo petto una ferita non del tutto rimarginata. Solo nel taglio di capelli Rebecca differiva dalla sua genitrice. La chioma bruna, infatti, le arrivava a malapena alle spalle, mentre sua mamma usava lasciarli molto lunghi per poi raccoglierli in un’acconciatura elaborata.”

Ed ecco l'intervista a Tom, l'altro protagonista di SAL Sisters!!! Giusy Moscato l'ha intervistato per noi XD

Giusy: Ciao Tom. Che bello averti qui. :)

Tom: Ehm… Ciao. :)

Giusy: Ti saluta Rebecca.

Tom: Chi? :/

Giusy: Lascia perdere… Allora pronto per questa intervista?

Tom: S-sì… Sperando che non diventi un interrogatorio.

Giusy: Stai tranquillo. Ti fidi di me?

Tom: Ho altra scelta?

Giusy: Cominciamo con una domanda semplice: come ti chiami?

Tom: Thomas Baker.

Giusy: Posso sottolineare che hai preso il cognome da tua madre?

Tom: Considerando che non ho la più pallida idea di chi sia mio padre, mi sembra il minimo.

Giusy: Hai qualche soprannome?

Tom: Tutti mi chiamano Tom. A volte anche Tommy.

Giusy: E Kira come ti chiama?

Tom: Di solito “amore”. *arrossisce*

Giusy: Che sei tenero. :) Quanti anni hai? Considerando l’inizio della storia…

Tom: 24… quasi 25.

Giusy: Oh, hai la mia età. :) E alla fine?

Tom: 32.

Giusy: Che cosa fai nella vita?

Tom: Lavoro nella Marina Militare. Sono Nostromo a bordo della Destiny, sotto il comando del Capitano Smith.

Giusy: E aggiungo che stai benissimo in divisa. *_*

Tom: Oh, grazie. *arrossisce di nuovo*

Giusy: Mi piace quando t’imbarazzi! ^_^ Ma andiamo avanti… Qual è il tuo più grande sogno?

Tom: Riavere i miei genitori, ma temo che sia irrealizzabile perché sono morti entrambi. :(

Giusy: Suppongo che la loro morte rientri tra i giorni più brutti della tua vita.

Tom: Come ho già detto, non ho idea di chi sia mio padre, né di quando o come è morto. So soltanto che è successo prima della mia nascita. Il giorno più brutto è sicuramente quando mia madre è partita… e poi non è più tornata. Avevo solo 2 anni, ma lo ricordo come se fosse ieri.

Giusy: Il giorno più bello, invece?

Tom: Ho fatto un gioco simile una volta con mia moglie. L’elenco fortunatamente era molto lungo. :) Al primo posto c’è sicuramente la nascita della nostra piccola Ashley. <3 Sicuramente sul podio vanno anche il nostro matrimonio e quando ho scoperto che Kira si fidava ciecamente di me perché mi ha rivelato il suo più grande segreto.

Giusy: Che cosa ti rende felice?

Tom: La mia famiglia, sicuramente. Stare lontano da loro mi distrugge, anche se devo farlo per lavoro. :(

Giusy: C’è qualche persona che stimi?

Tom: Mia moglie, sicuramente. Ha una forza d’animo impressionante e riesce a tenere duro anche quando io ho voglia di mollare e di lasciarmi andare alla disperazione.

Giusy: Qualcun altro?

Tom: Il Capitano Smith. È sempre stato come un secondo padre per me. Beh, diciamo l’unico dato che quello vero non l’ho mai conosciuto e il mio patrigno è meglio dimenticarlo.

Giusy: Abbiamo capito che sei perdutamente innamorato di Kira…

Tom: Il mio amore per lei è immenso come l’oceano. <3

Giusy: Che romantico! *_* C’è mai stata qualcun’altra prima di lei?

Tom: No. Anche se qualcuno pensava ad una mia relazione con Laura quando eravamo ragazzi, siamo sempre stati solo degli ottimi amici. Kira è la prima e l’unica.

Giusy: Suppongo quindi che tu non l’abbia mai tradita…

Tom: Vuoi scherzare? Non potrei mai farle del male!

Giusy: Che cosa ti ha fatto innamorare di lei?

Tom: È stato amore a prima vista. Non è stato solo per il suo aspetto fisico – non nego che sia la più bella donna sulla faccia della Terra… e non lo penso solo io – ma per quello che c’è ben oltre la superficie. Ha l’animo gentile e puro, come quello di un angelo. *_* A volte penso che sia talmente perfetta da non esserne degno.

Giusy: Wow! E hai capito tutto questo da uno sguardo?

Tom: Sì, ci siamo guardati quel giorno in palestra e… ho capito che era la donna giusta per me. :)

Giusy: Che cosa bella! *_* Hai qualche sogno ricorrente?

Tom: Purtroppo sì… :( Quegli ultimi istanti che ho passato in compagnia di mia madre. Continuano a tormentarmi… :(

Giusy: :( Passiamo ad un argomento più allegro. Descrivi il tuo corpo. :)

Tom: *imbarazzato* Lo sapevo che andavamo a finire lì. Ehm… alto e muscoloso, capelli biondi e occhi verde smeraldo.

Giusy: Un fisico da fotomodello. ;)

Tom: Ma sono un militare… vado in palestra solo per tenermi in allenamento ed essere più efficiente sul lavoro.

Giusy: Che animale ti piacerebbe essere?

Tom: Un pesce, credo… O, meglio, un delfino. Vorrei poter visitare il mondo sottomarino.

Giusy: Riecco il tuo animo romantico. :) Di cosa hai paura?

Tom: Di non essere abbastanza forte.

Giusy: I lettori dicono che sei fin troppo emotivo…

Tom: Può darsi… Ma farei qualsiasi cosa per proteggere la mia famiglia.

Giusy: Anche rischiare la tua vita?

Tom: Sicuramente. A volte però non basta. :(

Giusy: Come ti immagini tra 20 anni?

Tom: Con la mia famiglia. Spero che Ashley mi avrà dato qualche bel nipotino o forse sarà un po’ presto. Sai, sono un padre geloso! :D

Giusy: Non credo che ti abituerai facilmente all’idea che figlia possa andare tra le braccia di qualcun altro. :)

Tom: Eheh no. :) Vorrei anche arrivare al titolo di Capitano.

Giusy: Soddisfazioni in famiglia e nel lavoro. Bene, ti auguro il meglio.

Tom: Grazie! :*

Giusy: Grazie a te per esserti prestato a questa intervista. Salutami Kira e Ashley. :)

Tom: Sarà fatto. ;)

Il prestavolto di Tom, invece, è Jake Gyllenhaal!
Jacob Benjamin "Jake" Gyllenhaal è nato il 19 dicembre 1980 a Los Angeles.
Figlio del regista Stephen Gyllenhaal e della sceneggiatrice Naomi Foner, è cresciuto in una famiglia inserita nel mondo del cinema. La sua madrina è Jamie Lee Curtis. E' ebreo.
Ha iniziato a recitare all'età di undici anni. Il suo primo grande ruolo lo ottiene nel film "Cielo d'ottobre", a cui è seguito il ruolo di protagonista in "Donnie Darko". Nel 2004 è protagonista nel film "The Day After Tomorrow - L'alba del giorno dopo".
Ha inoltre recitato da protagonista in vari noti film come "Zodiac", "Prince of Persia: Le sabbie del tempo", "Amore e altri rimedi" (ruolo che gli è valso la nomination ai Golden Globe per miglior attore in un film commedia o musicale), "Source Code" e "Prisoners". 
Ha ricevuto la candidatura all'Oscar al miglior attore non protagonista, e ai Golden Globe nel 2006 per la sua interpretazione nel film cult "I segreti di Brokeback Mountain". 
Recita anche a teatro.
Ha due cani di nome Atticus e Boo come due personaggi del libro "Il buio oltre la siepe".
Ha origini nobili e il suo nome è incluso nell'Almanacco svedese della nobiltà (!!!)


“Si girò per vedere chi la stesse chiamando. Era un giovane marinaio che aveva circa la sua stessa età, alto e bello. Sotto il cappello si nascondevano i suoi capelli biondi e sotto la visiera si riuscivano a intravedere le sue iridi di smeraldo. Il suo fisico non aveva niente da invidiare a quello della fanciulla.”

sabato 23 gennaio 2016

NOI E I NOSTRI LIBRI - SAL Sisters di Giusy Moscato - l'autrice

Ladies and Gentlemen....questo weekend a tenervi compagnia sarà la signora delle Sirene, l'autrice più piratesca di tutta la ciurma. Ecco a voi..
Giusy Moscato!!

Forse alcuni di voi già la conoscono, forse hanno già avuto modo di apprezzare il suo primo romanzo, SAL Sisters! Ma vi invitiamo (con una bottiglia di buon Rum) a ri-tuffarvi nella sua storia!

Sinossi:
“Rebecca e Tom non potrebbero essere più diversi. La vita della donna non fa altro che peggiorare dal giorno in cui è nata. La sua esistenza racchiude più addii di quanti ne vorrebbe ricordare. Tom, invece, non desidera nulla di meglio. Ha una brillante carriera nella Marina Militare ed è fidanzato con una ragazza stupenda. Eppure, qualcosa in comune tra i due c’è e le uniche a conoscerne il segreto sono un trio di spie, le SAL Sisters.
Cosa si nasconde nel passato di Tom? Perché spie e pirati sono interessati a lui? Chi è suo padre? E cosa c’entrano le sirene nella sua vita?”

Giusy Moscato: Grazie Elisa per la stupenda presentazione. <3
Accomodatevi pure, signori... c'è rum in abbondanza per tutti! ;)

Silvia Castellano: Ciao Giusy! Io sono astemia, ma chiacchiero volentieri con te :D ;) Allora, partiamo dalle origini... quando hai iniziato a scrivere?

Giusy Moscato: Ciao Silvia! :) Ti posso offrire un bel bicchiere di acqua salata... ma forse è meglio di no! :P
Allora, "scribacchio" praticamente da che ne ho memoria. Le mie prime "produzioni" risalgono ai tempi delle elementari. :) Poi ho attraversato un periodo "poetico" alle medie (e devo dire che ogni tanto mi piace ancora scrivere qualche poesia) finché a 17 anni circa non ho cominciato la stesura del mio primo romanzo. :) In realtà la storia era in testa già da parecchio tempo, aspettava solo il momento giusto per venire fuori. :)

Silvia Castellano: Haha no grazie! Parlando proprio del tuo primo romanzo, raccontaci com'è andata... Quanto ti ci è voluto per scriverlo, quando hai deciso di pubblicarlo... insomma racconta!

Giusy Moscato: Circa 5 anni tra scritture, riscritture, revisioni... Ho deciso di pubblicarlo quasi subito, ma non ero mai soddisfatta del risultato. Mi ci è voluto un po' per avere il coraggio di "darmi in pasto ai lettori" :)

Silvia Castellano: Mi sembra di leggere la mia storia nella tua, assurdo! ;) Comunque non parliamo di me... Hai pensato subito al selfpublishing oppure hai tentato di mandare il manoscritto a qualche casa editrice? :)

Giusy Moscato: Mi sarebbe piaciuto mandare il manoscritto a qualche casa editrice, ma avevo sentito dire che l'iter era troppo lungo e spesso neanche si riceve una risposta, perciò mi sono subito scoraggiata. Ho sentito parlare del self-publishing e ho voluto provare. ;)

Elisa Erriu: Quanto c'è di te nel libro? :P

Giusy Moscato C'è tanto... troppo! C'è una parte di me (piccola o grande che sia) in ognuno dei miei personaggi. :) Anche se in "SAL Sisters" questo "vomitare la mia anima" è più velato. In ciò che sto scrivendo adesso tendo ad essere più esplicita da questo punto di vista. ;)

Silvia Castellano: Quali credi che siano i lati positivi e negativi del self? E come stai vivendo tu questa esperienza? :)

Giusy Moscato: Il lato positivo sicuramente poter curare tutto ciò che riguarda il mio libro come più mi aggrada. Paradossalmente, questo diventa anche il lato negativo perché l'autore self è costretto a pensare proprio a tutto senza avere un supporto dietro. All'inizio ho fatto fatica a ingranare perché ero ancora nuova di questo mondo, ma adesso sono soddisfatta della strada che ho scelto, infatti penso che la userò anche per i prossimi romanzi. :) Certo, non escludo di affidarmi a una casa editrice in futuro. Mai dire mai. :)

Silvia Castellano: Ottima risposta! Torniamo al romanzo, dunque... Cosa ti ha portato a scrivere di sirene? Sono una tua passione anche nella vita reale? :)

Giusy Moscato: Sì, sono appassionata da sirene praticamente da sempre e vivendo praticamente a 2 passi dal mare questo legame con il mondo marino non poteva che essere naturale. :) Al contrario di quanto si possa pensare, questa passione non è nata con la sirenetta della Disney! :D Da giovanissima adoravo il telefilm "Dark Angel" e mi è sempre rimasta impressa la puntata intitolata "La sirena". Da lì poi ho letto e visto di tutto sulle sirene. ;)

Jessica Maccario: Lo ammetto, pensavo che Ariel c'entrasse!!! :D

Silvia Castellano: Secondo te perché scarseggiano i romanzi con le sirene? Sono creature affascinanti, si potrebbe spaziare in tutti i generi, dal paranormal romance all'horror, volendo... ;)

Giusy Moscato: Bella domanda. :) Ho letto un paio di serie favolose sulle sirene che però sono serie interrotte in Italia. :( E' un peccato che non ci sia grande interesse da parte del pubblico. Le sirene sono creature mitologiche che ritroviamo già nei poemi epici come l'Odissea. Possono essere viste nella loro accezione di "divoratrici di uomini", quindi avere all'incirca lo stesso potenziale dei vampiri, o in quella più "romantica" a cui ci ha abituato la Disney (e che sfrutto anche io nel mio romanzo). Magari questo poco interesse è dovuto al fatto che non ci sia un romanzo "forte" alle spalle che faccia da capostipite al genere, un po' come Dracula con il filone vampiri. :)

Silvia Castellano: Potrebbe essere... ma anche della figura del licantropo non c'è un romanzo "capostipite", eppure sono più usati, mi pare ;) E' un bel dilemma! Hai qualche rito o luogo particolare che ti concilia maggiormente la scrittura?

Giusy Moscato: Beh, il licantropo è stato a lungo associato alla figura del vampiro (pensiamo ad esempio a Van Helsing nell'omonimo film con Hugh Jackman), ma non perdiamoci in chiacchiere di vampirologia altrimenti potrei parlare per ore! :D
Ritornando alla tua domande, scrivo praticamente in qualsiasi luogo, infatti tendo a portare sempre carta e penna in borsa per essere pronta ad ogni evenienza. Preferisco avere la musica nelle orecchie... mi aiuta a immergermi meglio nel "mio mondo". :)

Silvia Castellano: Hahah, pure io potrei parlarne per sempre XD Hai parlato di musica... quale genere musicale ti concilia particolarmente? :)

Giusy Moscato: Ascolto di tutto! :D Dipende molto dal tipo di scena che sto scrivendo o dal personaggio che ho in testa in quel momento. Ad esempio, in SAL Sisters era più tipo da Hilary Duff, mentre Rebecca preferiva Avril Lavigne o Samantha i Linkin Park. Di solito metto la riproduzione casuale e via! :D

Silvia Castellano: Hahah abbinamenti interessanti ;) Ottimo, parliamo un po' dei tuoi personaggi. Ad Elisa hai detto che hai messo molto di te in loro... Quindi, anche se so che è difficile rispondere, a quale sei maggiormente legata? :)

Giusy Moscato: Mio malgrado conosco la risposta! :D Eric! <3 Abbiamo un profondo rapporto di amore-odio per cui spesso l'ho mandato a quel paese ma gli ho anche detto più volte "ti amo". :) E' uno di quei personaggi che sembra marginale ma finisce col prendersi lo spazio a gomitate. :D Forse è quello che ha "più di me" dentro sé. :)

Silvia Castellano: Oh, che bello ;) <3 Parliamo ora dei tuoi progetti futuri, se ti va :) Hai qualche romanzo in cantiere? :)

Giusy Moscato: Sì. :) Sto finendo di scrivere un romanzo, "Il ninja" che, università permettendo, dovrebbe uscire in primavera. :) Sarà il primo di una saga (mi piace definirla doppia-trilogia) sui ninja appunto. :) Parallelamente sto gettando le basi per una trilogia Urban Fantasy che sarà MOOOLTO autobiografica. :)

Martina Cannizzaro: Ciao a tutti :) Avrei una domanda anche io che mi frulla in testa da tempo! Giusy quando hai descritto le varie storie d amore, tormentate ma tanto passionali, presenti nel romanzo hai dato sfogo a passioni che vivevi nella vita reale o sono state prese dalla tua immaginazione?

Giusy Moscato: Ciao Martina! :) Allora, lo confesso, l'unica "storia d'amore reale" è quella di Eric (anche se non è una vera e propria storia d'amore) perché io come lui non ho il coraggio di dichiararmi ma preferisco rimanere ad osservare in silenzio. Per il resto... Tom è modellato sul mio uomo ideale, quindi è sicuramente una storia che mi piacerebbe vivere, ma è tutto frutto di fantasia, così come le storie degli altri personaggi. :)


Silvia Castellano: Interessante! Non si può dire che le tue idee non siano originali! Ora sono curiosa riguardo alla saga urban fantasy!!!!! *_* Ma non so se tu voglia raccontare qualcosa in più... ;) Comunque so che scrivi anche racconti :) Da dove viene l'ispirazione? Preferisci scrivere racconti o romanzi?

Giusy Moscato: Allora, per la saga Urban Fantasy posso dire semplicemente che dopo la mia passione per le sirene e quella per i ninja verrà fuori il mio profondo amore per l'universo Marvel! <3 Per quanto riguarda i racconti, cerco di raccogliere l'inspirazione di un attimo, affrontare argomenti che mi appassionano ma che non ho ancora avuto modo di sviluppare in un romanzo (infatti 2 racconti parlano di angeli e 1, di prossima uscita, di vampiri ;) ). Preferisco sicuramente i romanzi perché mi piace esplorare ogni angolo dei miei personaggi, approfondirne la conoscenza in ogni dettaglio e i racconto in questo è limitativo. Infatti i protagonisti di Second Chance mi hanno già lanciato qualche idea per un futuro romanzo. ;)

Silvia Castellano: Hai anche dei racconti in cantiere ora? :)

Giusy Moscato: Attualmente no, ma sto partecipando alla serie di antologie con la Dark Zone, quindi ne sto producendo diversi in questo periodo. :)

Silvia Castellano: Brava! Ci sono mai stati momenti in cui ti è mancata l'ispirazione?

Giusy Moscato: Mi ispiro praticamente è a qualsiasi cosa (spesso anche alla mia vita abilmente camuffata) quindi diciamo che soffro del problema opposto: un eccesso di ispirazione! :D È il tempo per mettere le idee su carta quello che manca. ;)

Silvia Castellano: Pure io, come ti capisco! Una curiosità mia: come fai a scegliere i titoli? :)

Giusy Moscato: Silvia Di solito i titoli mi vengono in mente da soli non appena la storia è ben definita in mente. :) Dei circa 11 romanzi che ho attualmente in mente (tra quelli a cui sto lavorando e diversi progetti futuri) già 7 hanno un titolo. :) Ho più difficoltà a dare un titolo ai racconti, perché in quel caso la storia arriva di getto e non ho il tempo di "maturarla" dentro me.

Jessica Maccario: 11 romanzi?? wow!!!!

Giusy Moscato: 3 trilogie e 2 libri unici. :) Ho materiale per scrivere per parecchi anni! :D

Jessica Maccario: Ciao Giusy!! <3 In che modo uscirà fuori la tua passione per Marvel? Il mio ragazzo è fissato, se guardo i film dei supereroi è solo per "colpa" sua :P

Giusy Moscato: Jessica devo la mie passioni da "maschiaccio" (quindi i ninja, i supereroi e simili) a mio padre. :) Da piccola preferivo rubare i pupazzi di mio fratello anziché giocare con le mie bambole. :) Poi ricordo che in tv facevano un programma chiamato "l'ora dei supereroi" dove facevano tutti i cartoni animati della Marvel. :) E poi, ammettiamolo, a chi non piacerebbe avere qualche potere particolare? ;)

Jessica Maccario: Eheh già! quale potere ti piacerebbe avere se potessi sceglierne solo uno? :P

Giusy Moscato: Jessica Sono sempre stata affascinata dall'invisibilità, ma non mi dispiacerebbe neanche saper controllare qualche elemento. ;)

Silvia Castellano: Che fortunella!!! Io fatico quasi ogni volta!! @_@ Passiamo alle letture... quali genere ti piace leggere?

Giusy Moscato: Silvia leggo un po' di tutto, ma il mio grande amore è il mondo fantasy. <3 Gli unici generi che sono un po' restia a leggere sono l'horror perché sono una fifona e l'erotico perché le descrizioni troppo esplicite mi imbarazzano. :)

Jessica Maccario: Aaah ma allora anche tu hai paura dell'horror!!! come farai per le prossime antologie della Dark Zone?? :D

Silvia Castellano: Mi sa che quasi tutte noi abbiamo paura degli horror! :P Infatti non mi cimento neanche ;)

Giusy Moscato: Jessica fin quando si tratta di qualcosa "molto dark" va bene, mi piace perfino. È l'horror troppo esplicito che mi fa proprio paura. :)

Silvia Castellano: Grande <3 C'è un romanzo che vorresti tanto aver scritto tu? ;)

Giusy Moscato: Penso in ogni romanzo ci sia una parte dell'animo del suo autore, quindi anche una stessa storia scritta da una mano diversa cambierebbe drasticamente. Se proprio dovessi "rubare l'anima" di qualcuno, allora direi il Ciclo dell'Eredità di Christopher Paolini. Lo adoro <3 (Non si nota dalla mia immagine profilo, vero? :P ) Senza contare che leggendolo ho ritrovato molto di me stessa in Saphira. ;)

Silvia Castellano: In... Saphira? Hahaha! Molto strano, non c'è che dire! Comunque noooo, non si nota per niente ;) In generale preferisci i fantasy classici (come quello di Paolini) oppure le sottocategorie, paranormal, urban ecc.?

Giusy Moscato: Nonostante il mio libro preferito sia un fantasy "classico", preferisco di gran lunga il paranormal e l'urban perché li vedo in un certo più "moderni" e più "vicini". :)

Jessica Maccario: Tra i moderni qual è il tuo preferito?

Giusy Moscato: Ho amato la trilogia di "Firelight" di Sophie Jordan! <3 (Sì, ancora una volta draghi :P Ma in stile urban. ;) )

Jessica Maccario Bella!!! <3

Silvia Castellano: Hai mai ricevuto recensioni negative? Se sì, come le hai prese?

Giusy Moscato: Fortunatamente non ancora, anche se so che potrebbe accadere da un momento all'altro. Un romanzo non può avere la pretesa di piacere a tutti, l'importante è esprimere le proprie opinioni senza criticare offendere. Penso che mi arrabbierei molto per un "fa schifo" non giustificato, mentre, conoscendomi, per una recensione negativa ma ben giustificata credo che ci starei male all'inizio, ma poi cercherei di farmene una ragione. E andrei avanti lo stesso, sempre cercando di migliorarmi. :)

Giuseppina Glorioso: Salve ragazzi e ciao Giusy! :* io sono un po' ritardataria.. :D Comunque, volevo chiedere a Giusy se c'è una frase o un monito tra i suoi romanzi e/o racconti (pubblici e non) che ama in particolar modo e che vorrebbe condividere con noi. :D Se può e vuole ovviamente...

Giusy Moscato: Due in realtà... :) La prima è la frase che apre e chiude SAL Sisters: "A volte è dietro le grandi sofferenze che si nascondono le più grandi gioie..."
La seconda è tratta da Second Chance:

Giuseppina Glorioso: Quella di SAL è anche la mia preferita! <3

lunedì 18 gennaio 2016

Intervista a Rhoma G.



Jessica Maccario Eccoci! Ha inizio l'intervista a Rhoma Gi, che potete seguire e commentare con le vostre domande :)
Intanto, benvenuta nel nostro spazio! Mi fa molto piacere averti qui e comincio con una domanda un po' personale: Rhoma è un nome particolare, è uno pseudonimo o è il tuo vero nome?

Rhoma Gi Ciao a tutti, grazie mille per l'opportunità. Si Rhoma è uno pseudonimo, anche se si avvicina molto al mio nome vero che è Romina.

Jessica Maccario hihi lo immaginavo, è molto bello :)

Rhoma Gi Grazie :)

Sabrina Crow Rizzo Ciao Rhoma.

Rhoma Gi Ciao!

Jessica Maccario Rhoma parlaci un po' di te, sei un'autrice e ami leggere. Hai altre passioni? Riesci a dedicarti alla scrittura quanto vorresti?

Rhoma Gi <3 ciao!

Elena Riccio nn ho molto tempo a disposizione ho il nipotino che dorme xò volevo almeno salutarti sei simpaticissima

Giovanna Barbieri Non parte l'intervista?

Rhoma Gi Elena Riccio Grazie mille ciao! <3

Giovanna Barbieri bene! Ero curiosa di sapere come crei i tuoi personaggi? Li prendi dalla realtà, dai sogni? dagli attori?

Rhoma Gi In realtà nei miei libri c'è sempre qualcosa di me, della mia vita, e di ciò che vivo. I miei personaggi prendono vita piano piano, non mi ispiro a qualcosa o qualcuno in particolare.

Lucya Russo Io vorrei sapere se nell uragano dentro me anche tu sei stata investita da un uragano che ti ha ispirata a scrivere questo bellissimo libro?

Rhoma Gi Lucya Russo HAI VINTO!!! Ahahahaha scherzi a parte, sono stata investita dall'onda d'urto della storia, lo ammetto. E' stato il libro più difficile che ho scritto fin ora
Rhoma Gi Amo leggere prima di tutto, ho sempre divorato una quantità di libri, di tutti i generi, pensa che le mie prime letture sono state quelle di Poe. Si riesco a scrivere a tempo pieno

Jessica Maccario che bello :) hai condiviso questa passione con la tua famiglia o gli amici? molte lettrici si sentono "sole" perché non hanno qualcuno con cui parlarne e i gruppi di facebook spesso aiutano a trovare gente con la stessa passione

Rhoma Gi Io sono stata molto fortunata, ho sempre trovato gente che mi ha sostenuto. Le mie lettrici spesso diventano mie amiche. Mio marito mi segue in tutto quello che faccio, ed è un bene ma anche no :D

Jessica Maccario eheh anche il mio ragazzo lo fa ed è bello avere qualcuno accanto che ti sostenga <3
Rhoma Gi Vero! ;)

Rhoma Gi Altre passioni? Mi piacciono i vecchi film, soprattutto quelli di Hitchcock

Jessica Maccario Che tipo di scrittore sei? Scrivi di getto o sei meticolosa/o nel progettare trama, scheda dei personaggi ecc…?

Rhoma Gi Scrivo di getto, interi capitoli, ma poi li passo al setaccio e divento meticolosa. Però l'istinto è una mia prerogativa. Penso di scrivere di pancia, e poi perfezionare con la testa e il cuore.

Rhoma Gi Non faccio scalette, di nessun genere

Rhoma Gi La storia si dipana pagina dopo pagina, alle volte non so proprio dove andrò a parare è questo mi piace perchè c'è il brivido dellìincoscienza

Elena Riccio perchè i tuoi personaggi sono nord-americani?

Jessica Maccario faccio anch'io così *.* andare d'istinto aiuta a creare scene che neanche noi ci aspettavamo, poi è logico che man mano che si proceda sia utile riprendere in mano il tutto e vedere se funziona. Immagino che anche per te il momento della revisione sia quello più impegnativo. Io di solito impiego mesi e mi avvolgo dell'aiuto di editor e altri autori, tu come fai in tal senso?

Giovanna Barbieri Rhoma Gi mi sembra che un autore famoso abbia detto una frase del genere: scrivi ubriaco ma edita sobrio ;)

Rhoma Gi Bella domanda... sai che non lo so? Mi affascinano quei luoghi e il modo di vivere dei suoi abitanti.

Rhoma Gi Giovanna Barbieri bellissima frase :)

Elena Riccio te lo chiedo xkè essendo tu e moltissime altre italiane intendo nn scrivete dell'Italia spesso

Rhoma Gi Jessica Maccario Io edito in continuazione, e la persona che mi corregge le bozze, che io chiamo "Il sergente di ferro", mi odia per questo. Il fatto è che ogni volta che rileggo un testo, mi sembra sempre da perfezionare. Suppongo che questo non sia un bene.

Giovanna Barbieri hai mai scritto un romanzo o racconto ambientato in Italia?

Rhoma Gi Giovanna Barbieri non ancora, forse un giorno lo farò

Jessica Maccario è un bene perché vuol dire che ci metti cura e la qualità premia :)

Rhoma Gi Elena Riccio lo so, di certo ci sarà una spiegazione scientifica, ma per quanto mi riguarda le mie storie corrono sempre lontano chilometri

Elena Riccio ho letto tanto di straniero che ho imparato la storia inglese a memoria

Elena Riccio essendo una ex cicciotta ho amato Grace e la capivo perfettamente

Jessica Maccario La tua duologia "Bittersweet, qualcuno come te" e "Stardust, qualcuno come me" è stata molto amata dai lettori, hai ricevuto moltissime recensioni. Come e quando è nata l'idea di creare questa storia? E perché hai scelto d'inserire due termini inglesi nel titolo?

Rhoma Gi L'idea è nata circa quattro anni fa, ed è tutta colpa di Adele :D la storia è ispirata a un fatto vero, cioè due persone, che si odiavano al liceo, si rincontrano dopo dieci anni e scoprono che, da sempre, sono innamorate. Someone like you e set fire to the rain, appunto di Adele hanno fatto da contorno. Bittersweet, ossia agrodolce, è un termine usato in una frase della prima canzone. Mentre Stardust, prende il nome dalla omonima canzone di Mika, e comunque la protagonista del libro, Grace, necessita di tanta polvere magica, per ritrovare il suo amore.

Jessica Maccario wow quindi le canzoni hanno un ruolo importante! la musica ti ispira spesso?

Rhoma Gi Tantissimo, penso che sarei capace di scrivere un libro assorbendo interamente le emozioni scaturite dalla musica, qualsiasi tipo di musica.

Jessica Maccario bello!! per molti autori la musica e la scrittura sono legate <3 anche l'amore è importante nei tuoi romanzi, hai sempre voluto scrivere questo genere? e quale invece credi che non riusciresti a scrivere?

Rhoma Gi Mmm non so, forse non saprei scrivere un saggio, però non avendoci provato, non ne sono sicurissima.

Rhoma Gi Comunque sì, ho sempre amato scrivere d'amore

Jessica Maccario uh quindi ti butteresti anche sull'horror o il thriller? ;)

Rhoma Gi Jessica Maccario senza dubbio sì :D in Bittersweet e Stardust c'è una punta di thriller, ad esempio

Jessica Maccario ho letto che c'è anche del giallo, ammetto che già mi incuriosiva prima ma ora non vedo l'ora di iniziarlo *.*

Elena Riccio bellissimi i dialoghi mentali nn voglio fare lecchinaggio sia chiaro ma erano anni che nn ne leggevo di così intensi

Jessica Maccario secondo me i dialoghi sono fondamentali in un romanzo, l'autore dovrebbe riuscire a far capire chi parla anche quando non nomina il personaggio, a far uscire dalle sue parole il suo carattere. Non è semplice e quindi faccio i complimenti a Romina, ho letto qualcosa di suo ed è davvero brava :)

Rhoma Gi Grazie mille!

Lucya Russo Si anche io la penso così come te Jessica Maccario bravissima Rhoma Gi

Jessica Maccario Lucya ti includo nelle domande hihi cosa ti ha più colpito dei romanzi di Romina?

Lucya Russo Mi hanno colpito proprio i personaggi in particolare Ary la sua forza e coraggio nel divincolarsi nella vita che non voleva e anche nella forza del perdono .questo libro mi ha emozionata e fatto piangere

Rhoma Gi Penso che siamo tutte un po' Aryanna. Noi donne siamo forti, anche quando all'apparenza non lo siamo. E sappiamo perdonare, molto più degli uomini secondo me :)

Lucya Russo Si esattamente

Elena Riccio ora mi dovete scusare ma purtroppo devo andare ti auguro un grande successo Romina

Rhoma Gi Ciao, ti ringrazio tantissimo <3

Jessica Maccario grazie per essere passata :)

Jessica Maccario Hai detto che "L'uragano dentro me" uscirà in cartaceo con Tre60. Intanto complimenti <3 e poi: come hai reagito alla notizia, te lo aspettavi? pensi che questo ti permetterà di arrivare a più lettori e ampliare il tuo pubblico?

Rhoma Gi Innanzitutto grazie per i complimenti. :) Non mi aspettavo di essere io stessa vittima di questa sorta di piccolo Uragano. Il libro è uscito in digitale ormai da un anno e ancora riscuote un discreto successo. Certo, spero di arrivare a tanta altra gente, e comunque per me è una grande soddisfazione

Silvia Castellano Complimenti anche da parte mia! :D Dato che è un po' il sogno di tutti gli scrittori self, ti chiedo: com'è andata? La Tre60 ti ha contattata personalmente per leggere il romanzo oppure hai mandato tu il manoscritto? Raccontaci un po'! (sto ancora leggendo l'intervista, spero di non farti domande doppie!)

Jessica Maccario ci credo, dev'essere una grande emozione!! te lo auguro, già sapere che sarà nelle librerie è emozionante :)

Rhoma Gi Silvia Castellano Sì mi hanno chiesto qualcosa di simile ma rispondo volentieri ;) sono stata contattata da diverse CE fra cui la Tre60.

Silvia Castellano Scusami :D Addirittura da varie CE! Beh, direi che quindi la tua esperienza come self è stata un successo! Un sogno che diventa realtà!

Rhoma Gi Sì, in realtà Bittersweet è stato pubblicato da un piccolo editore. Allora mandai il manoscritto a una ventina di piccole CE e mi risposero in otto.

Rhoma Gi Io raccomando il self, lo benedico e dico buttatevi, come va va, ma non tarpatevi le ali perchè non potrete sapere come andrà se non spiccate il volo.

Silvia Castellano In generale mi sembra un buon risultato, in molti si lamentano dicendo che le CE non rispondono XD Mi ricollego al tuo ultimo post: cosa consiglieresti a chi sta facendo i primi passi nel campo dell'editoria (come self o emergente con piccola CE)? Condividi con noi i trucchi del mestiere, hahaha! :P

Rhoma Gi Scusami, non mi sono accorta di questa domanda! Il mio percorso è stato un po' strano. Ho pubblicato prima con la CE, poi self, e devo dire grazie a questa forma di pubblicazione se ho avuto la possibilità di farmi conoscere da un pubblico maggiore. Infine sono arrivate le CE a livello nazionale.

Silvia Castellano Ri-ciao Rhoma! Grazie per essere qui con noi! :) Non mi pare che sia già stata fatta questa domanda... Qual è la "storia" dietro le copertine dei tuoi libri? :) Le hai fatte tu, le ha fatte qualcuno che conosci oppure ti sei affidata a un professionista? Te le eri immaginate così oppure le hai viste e hai detto "è perfetta"?

Rhoma Gi Le foto le ho scelte io, e mio marito ha realizzato le copertine. Non è stato facile, soprattutto per Bittersweet. In origine la copertina era un'altra, ma un giorno prima della pubblicazione mi sono accorta che era già stata utilizzata, tra l'altro da una collega italiana. Non vi il panico.

Rhoma Gi Ho pensato che fosse perfetta quella di Uragano, cioè lei è proprio Aryanna! E a dispetto di quel che si pensa, quello dietro non è Lucas, ma Danny. Ho appena svelato uno scoop!

Jessica Maccario ahah bene :D che bravo, sono tutte accattivanti! io adoro quella di Stardust *.*

Silvia Castellano Lo immagino!!! Proprio il giorno prima... io avrei fatto un mezzo esaurimento!! Comunque complimenti a tuo marito perché sono tutte bellissime! :) Soprattutto quella di Uragano, in effetti *_*

Lucya Russo Lo immaginavo fosse danny Lucas lo immagino molto più bello di Danny non so perché XD

Rhoma Gi Lucya Russo ma sai quello è Danny perchè lei guarda da un'altra parte, e ha un'aria furbetta

Jessica Maccario ahah visto che parliamo di personaggi, Rhoma qual è il personaggio uscito dalla tua penna che ami di più? E quello che ti ha dato più problemi?

Silvia Castellano Volevo fare la stessa domanda che ha fatto Jessica :D Aggiungo anche: quale credo che ti rappresenti di più o in quale hai messo più di te stessa?

Rhoma Gi Il personaggio che amo di più è Lucas, non chiedetemi perchè ;) Mi rappresentano sia Ary sia Grace, e c'è qualcosa di me anche nelle protagoniste degli altri due libri che ho scritto, di cui uno è ancora sconosciuto ai lettori.

Rhoma Gi Jessica Maccario quello che mi ha dato problemi è stato Danny, dovevo farlo apparire negativo quando fondamentalmente non lo era

Jessica Maccario povero! :P

Silvia Castellano Hahaha allora posso immaginare la difficoltà, in effetti non deve trapelare nulla della sua vera natura! XD

Jessica Maccario Ti lascio un'ultima domanda ;) Parliamo di promozione. Per noi emergenti non è semplice, ma so che tu sei una attiva. Ho avuto il piacere di conoscerti alla fiera di Torino e volevo chiederti: pensi che le fiere e le presentazioni "tradizionali" siano utili o serve di più essere social? Tu come ti muovi per promuovere i tuoi libri?

Rhoma Gi Certo le fiere sono utilissime, per il resto tendo a fare da me

Jessica Maccario hai fatto qualche presentazione in giro o pensi di farne?

Rhoma Gi Jessica Maccario penso e spero di sì, nei prossimi mesi, in vista dell'uscita

Silvia Castellano Hai nominato due libri che ancora non hai pubblicato... Vuoi parlercene (senza spoilerare, però, haha!)? Di che genere sono?

Rhoma Gi Sono simili a quelli pubblicati, ma non posso aggiungere nulla :)

Lucya Russo Aspettiamo con ansia

Silvia Castellano Immaginavo... ci ho provato! :P Oltre a questi, hai altri progetti futuri?

Rhoma Gi Silvia Castellano si qualcuno :D

Silvia Castellano Sei misteriosa, eh? Neanche un'anticipazione piccola piccola? XD Va bene... C'è però un genere letterario diverso dal tuo che ti piacerebbe sperimentare? Se sì, quale e perché? :D

Rhoma Gi Silvia Castellano il thriller, :)

Jessica Maccario ahah ci tieni tutte sulle spine così ;)

Silvia Castellano Cosa ti attira in particolare del thriller? :) Leggi tanto questo genere? Perché io non saprei neanche da dove cominciare hahaha

Rhoma Gi Uno è il libro due di Uragano della serie Tempeste, l'altro è proprio top secret al momento

Silvia Castellano Haha capito :)

Rhoma Gi Silvia Castellano Ho letto molti legal thriller, John Grisham in particolare

Jessica Maccario Siamo arrivati alla fine :) ti abbiamo fatto molte domande ed è stato bello conoscerti meglio. Ti ringrazio per aver risposto <3 ci sarebbe ancora tanto da chiedere ma ti abbiamo spremuta a sufficienza direi :P torna a trovarci con qualche anticipazione mi raccomando!

Silvia Castellano Confermo! Grazie di essere stata con noi :D

Rhoma Gi Certo, molto volentieri!

Rhoma Gi Silvia Castellano Grazie a voì per l'ospitalità!

Lucya Russo Grazie per i tuoi libri <3

Rhoma Gi Awww grazieee <3 <3 <3

Rhoma Gi Grazie a tutti è stata una bellissima esperienza <3 alla prossima ;)

Sabrina Crow Rizzo Grazie! ciao Rhoma

Virginia Rainbow Autrice Grazie Rhoma Gi per la tua intervista!! Ho letto tutto!! Complimenti!!

Rhoma Gi Ciao, grazie mille a voi :D sono stata bene